Se siete a Roma, sicuramente non potete perdervi una visita alla galleria Borghese, ricca di opere uniche e indimenticabili.

Qui avrete occasione di ammirare la pala centrale della Deposizione Baglioni, commissionata da Atalanta Baglioni nel 1507 a Raffaello Sanzio.

La tavola ha una storia particolare e affascinante: nasce infatti dall’omicidio di Grifonetto Baglioni, figlio di Atalanta, ucciso durante una sanguinosa faida interna alla sua famiglia per il dominio della città di Perugia.

Il soggetto raffigurato, la Madonna che piange sul corpo di Gesù sta infatti a rappresentare il dolore di Atalanta mentre saluta il figlio.

Per cento anni la tavola rimase nella chiesa di San Francesco al Prato, molto amata da tutta la popolazione perugina.

Nel 1608 il cardinale Scipione Borghese la vide e organizzò un furto notturno con la complicità dei frati, sottraendola alla città. Nonostante le proteste dei perugini, Scipione non volle restituire l’opera, fin quando suo zio, nientemeno che il papa Paolo V, non la dichiarò “cosa privata”, appropriandosene di fatto.

Modello compositivo per tante opere successive, conoscendo la storia di questa pala possiamo intravedere un piccolo spiraglio della storia del collezionismo italiano, della vita politica degli inizi del ‘500, e soprattutto possiamo ammirarne il rilievo artistico.

Assolutamente da non perdere durante la vostra visita alla Galleria!

Per Info e contatti: http://www.galleriaborghese.it

.raffaello_pala_baglioni_deposizione

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *