castel-dellovo-napoli

In una bella giornata di sole, a Napoli, oltre i quartieri spagnoli e il centro storico, ci si può allungare fino al lungomare e godere di un luogo magico, che racconta la storia della città fin dalla sua fondazione. Stiamo parlando di Castel dell’Ovo, splendida fortezza che sorge su un isolotto di tufo (Megaride) collegato alla terraferma tramite una piccola lingua di terra.
Sull’isolotto sbarcarono i Cumani che fondarono Partenope, primo nucleo abitato dal quale si sviluppò poi la città di Napoli.
Il castello era inizialmente la villa di Lucio Licinio Lucullo, per poi diventare nel V secolo la sede di un convento di monaci basiliani, della cui presenza ci ricorda la chiesa di San Salvatore.
Qui trovò rifugio Romolo Augustolo, ultimo a regnare sull’Impero Romano d’Occidente, fu prigione per Tommaso Campanella prima di essere condannato a morte.

castel dell'ovo

La storia più affascinante riguarda il nome del castello: si narra che Virgilio vi avesse nascosto un uovo, e che finché quest’uovo fosse rimasto intatto ne il castello ne Napoli avrebbero dovuto temere per la propria sorte.
Oggi  il  castello,  visitabile  gratuitamente,  mostra  un  aspetto  diverso  dalle  origini,  a  causa  di fortificazioni, eventi e invasioni che hanno segnato la storia della città.

Presenta due torri, un grande arco che unisce le due parti dell’isolotto e moltissime finestre e punti da cui si può ammirare il panorama.
Nelle sale si svolgono principalmente convegni e cerimonie, a carico degli organizzatori, mentre è visitabile negli altri ambienti sempre gratuitamente. La visita offre dei panorami indimenticabili sulla città e sul mare.

castel dell'ovo

In questi giorni il castello ospita la mostra di arte contemporanea “Energia Colore Vita- L’occasione di un incontro”. Per tutte le informazioni sugli eventi organizzati nel Castello potete visitare il sito del comune di Napoli nella sezione Turismo e Cultura.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *