Incastonata nella meravigliosa campagna dell’alto Lazio, tra i monti della Tolfa e il mare di Cerenova sorge Cerveteri, un piccolo e delizioso gioiello cinto da mura antichissime.
Ogni anno qui, il 6 gennaio si svolge il presepe vivente che si snoda per il grande parco della Legnara. Grande, bello e organizzato in maniera eccellente. Potrete passeggiare tra gli animali, vedere il lavoro del fabbro, guardare il panettiere che impasta il suo pane fino ad arrivare alla capanna dove un bue e un asinello (veri) fanno calore ad un neonato. Alle 17 non perdete l’arrivo dei Re Magi. Il presepe vivente a Cerveteri è evento da non perdere per due motivi: il primo è sicuramente la bellezza di quella zona del Lazio che sa accontentare anche chi ha i gusti più difficili poiché offre mare, montagna, campagna, ottimo vino e luoghi per lo shopping. Il secondo motivo è proprio il presepe.
Cerveteri è molto piccola, ma la sua dimensione basta per portarla nel cuore in futuro. Piazza Santa Maria si apre davanti ai vostri occhi passando sotto un piccolo arco o salendo le scale che vedete di fronte a voi quando parcheggiate l’auto. Con il calare del sole la piccola piazza si accende di un’atmosfera calda e antica. Una piccola chiesa medioevale incastonata in una più recente, guarda silenziosa il museo etrusco che le sta di fronte, protetto da un cinghiale posto vicino all’entrata. Passeggiate per le vie della cittadina e arrivate al belvedere, sulle torri delle antiche mura e fate perdere il vostro sguardo tra i monti e il mare.
Cerveteri prende il nome da Caere Vetus, per distinguerla da Caere Novum (Ceri), una borgo medievale a pochi km di distanza. In queste zone gli etruschi hanno lasciato segni indelebili, basterà visitare la Necropoli della Banditaccia, una delle necropoli più belle d’Italia, per scoprire qualcosa in più su questo popolo vissuto in quelle zone tantissimo tempo fa.
La Necropoli della Banditaccia, è un ampio parco dove si possono visitare molte tombe etrusche ed è divisa in due zone: una gratuita dove un’antica stradina presenta tombe a destra e a sinistra, ma non è consigliato entrare e l’altra a pagamento dove le grandi costruzioni dove gli etruschi iniziavano una nuova vita sono visitabili. Questa necropoli è famosa in tutta Italia, qui sono avvenuti moltissimi ritrovamenti e la natura in cui è inserito il complesso è davvero unica. In alcuni periodi dell’anno è possibile vedere dal vivo, una riproduzione del momento del funerale per gli etruschi (accompagnato sempre da festeggiamenti) dove una guida vi spiegherà diverse cose su questo popolo.
Ma Cerveteri non è solo questo: è buon vino, buon cibo e tanta bellezza per gli occhi. La posizione è strategica perché potrete spostarvi nella vicina Ceri e mangiare la polenta da Ugo (ristorante molto famoso per questa pietanza), o passeggiare sul lago di Bracciano.
Che aspettate quindi? Salite in macchina e andate a scoprire questa meraviglia!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *