Assisi una delle città più belle del territorio italiano, che nasconde tra le sue vie pezzi di storia e di cultura italiana.

 

In provincia di Perugia troviamo Assisi, conosciuta dal mondo intero per essere stata la casa e la patria di San Francesco e Santa Chiara.

Ogni anno milioni di turisti visitano questa cittadina che nasconde tra le sue vie pezzi di storia e di cultura italiana.

La sua nascita risale, infatti, al II secolo a.C. grazie all’Impero Romano che la rese un punto di riferimento per la sua economia. Negli anni ha subito l’influenza di ogni epoca artistica, sociale e politica fino a divenire quello che è oggi una delle città più belle del territorio italiano.

Tra le attrazioni principali che troviamo ad Assisi non possiamo non citare:

  • la Basilica di San Francesco

Basilica dedicata al Patrono della città, ma non tutti sanno che nacque solo dopo la sua morte del patrono e per merito di Frate Elia. Fu infatti Papa Gregorio IX ad affidare il compito a Frate Elia, che subito dopo la morte di San Francesco ricevette in regalo un piccolo spazio terreno dove fece edificare la chiesa e trasferire le sfoglie del Santo.

La chiesa fini di essere edificata il 25 maggio del 1230, a solo 4 anni dalla morte di San Francesco. Al suo interno ci lavorarono alcuni degli artisti italiani più famosi tra cui Giotto.

La sua particolarità principale la troviamo nella sua architettura, sono infatti due le Basiliche che si uniscono insieme per formarne una unica. Si sente, infatti, parlare molto spesso di Basilica Inferiore e Basilica Superiore entrambe realizzate secondo lo stile gotico.

La Basilica è perciò un luogo di culto per i fedeli di San Francesco ma anche un opera d’arte dove poter ammirare alcuni degli affreschi dei migliori artisti italiani del periodo ed ammirare un incredibile capolavoro dell’architettura italiana.

 

  • La Basilica di Santa Chiara

Legata appunto a Santa Chiara che seguì con devozione gli insegnamenti di San Francesco. Anche questa chiesa venne edificata post morte e al suo interno furono trasferite le spoglie della Santa.

Anche in questo caso la Basilica non è solo un luogo di culto ma anche un importante pezzo di storia dell’architettura gotico-umbra. Ispirata in modo particolare alla Basilica Superiore di San Francesco, ne segue infatti i lineamenti e le strutture principali.

 

  • Il Tempio di Minerva

Un edificio risalente al I° secolo a.C. rimasto completamente integro, dedicato al Ercole anche se porta il nome di Minerva, visto il ritrovamento di una statua di donna al suo interno. Durante tutti i secoli fu utilizzata per diversi scopi, ad esempio venne utilizzata come chiesa ma anche come carcere.

 

  • Piazza del Comune

Piazza del Comune è la principale piazza della città di Assisi. Solo in questo punto della città troviamo tre tra gli edifici storici più importanti: Palazzo di Capital del Popolo, Palazzo dei Priori e la Torre del Popolo adornati dalla Fontana dei tre leoni.

Dalla sua edificazione ad oggi è sempre stata considerata il fulcro della città.

 

  • La Rocca Maggiore

Fu costruita nel 1183 voluta da Federico Barbarossa, ricostruita dopo la distruzione avvenuta durante la rivolta popolare nel 1365.

Fu residenza di differenti Re tra cui Re di Sicilia ma in seguito divenne la residenza stabile dei diversi Papa che si susseguirono negli anni.

Venne utilizzata fino all’inizio del 1600 quando poi fu completamente abbandonata. Ad oggi è possibile visitarla ed ammirare la città d’Assisi in tutto il suo splendore, un panorama unico che tutti dovrebbero vedere.

 

Vuoi aiutarci a sostenere il patrimonio culturale italiano? Iscriviti alla nostra community!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *