Il Giappone è una delle nazioni più particolari che esistano al mondo. La sua cultura, la sua storia e la sua arte sono completamente diversi dalla nostra e ne è un esempio vivente il Santuario di Fushimi Inari-Taisha.

 

A Kyoto alla base del Monte Inari si sviluppa il Santuario di Fushimi Inari-Taisha uno dei santuari più famosi e visitati al mondo; solo lo scorso Capodanno sono stati contanti più di 2 milioni di fedeli in visita per festeggiare quest’evento.

Il Santuario è dedicato al Dio Inari, divinità dell’agricoltura, del riso e del commercio, molto importante e venerato in tutto il Giappone.

Non è possibile stabilire un data di costruzione, possiamo dire con certezza che le prime costruzioni iniziarono nel 711 ma ancora ad oggi il santuario è in continua evoluzione grazie ai fedeli che per tradizione ad ogni visita donano i torii andando di volta in volta ad ampliarlo.

Alla base del Monte Inari troviamo il portone e il santuario principale. Percorrendo i vari sentieri che si espandono lungo tutto il piazzale del portone è possibile raggiungere il santuario interno e con un passeggiata di poco più di 2 ore è possibile risalire fino alla cima della montagna, dove si trovano i cumuli per il culto privato.

La sua struttura è davvero particolare e suggestiva e lo rende uno dei luoghi di culto più belli al mondo.

Non è necessario seguire un preciso percorso, ognuno di noi può intraprendere il sentiero che preferisce.

Ogni percorso è riconoscibile grazie ai torii che lo identificano e portano il visitatore ed il fedele a stretto contatto con se stesso isolandolo completamente dal mondo esterno.

 

Durante il percorso è possibile trovare anche delle statue di volpi, considerate nella cultura giapponese delle messaggere e strettamente collegate al Dio Inari.

Un posto suggestivo ed incredibile che ognuno di noi dovrebbe vedere almeno una volta nella vita.

 

Se vuoi aiutarci a tutelare il nostro patrimonio iscriviti alla nostra COMMUNITY!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *