Alberobello una delle città più particolari e incredibili dell’Italia.

 

L’Italia è un paese incredibile ricco di storia, arte e particolarità. Tra le tante città che abbiamo in Italia una spicca per particolarità, ed è la città di Alberobello.

Questo comune sorge in Puglia tra due zone altrettanto particolari la Valle D’Itria e la Terra dei Trulli.

La caratteristica principale della città spunta subito all’occhio ed è la struttura delle sue case, davvero atipiche nel territorio italiano, denominate trulli.

I trulli erano un tempo utilizzati come riparo arrangiato per agricoltori che si recavano in queste zone per occuparsi della terra e delle coltivazioni, in un secondo momento sono state riadattate e rese abitazioni vere e proprie.

Queste particolari costruzioni risalgono ad epoche davvero antiche, o per lo meno la loro struttura era già utilizzata anticamente ma ad oggi non è possibile trovarne di più antichi del XVII secolo. Oggi sono la principale attrazione turistica di Alberobello ed in particolare ci sono tre punti di interesse:

 

  • Trullo sovrano Corte di Papa  Cataldo

Questo è il trullo più grande tra tutti quelli presenti ad Alberobello ed è in parte museo ed in parte infrastruttura adibita a spettacoli di ogni genere da quelli teatrali a concerti.

  •  Casa Pezzolla

Non è un unico trullo ma bensì un complesso di trulli, ben 15 edifici comunicanti tra loro. Prende il nome dai loro proprietari che li fecero edificare intorno al XVIII secolo. Ad oggi adibita a Museo del Territorio contenente la storia del territorio in ordine cronologico.

  • Trulli Siamesi

Un altro complesso di trulli costituito da due edifici uniti e collegati ma con entrate diverse che danno su due vie differenti.

  • Basilica Chiesa Matrice dei Santi Medici Patroni.

Questa basilica è stata edificata e dedicata ai patroni della città di Alberobello Cosma e Damiano, fu inaugurata nel 1885. Attualmente ancora in costruzione, ha subito diverse modifiche ed ampliamenti nel tempo ed ancora non è stata completata del tutto. Nonostante questo però è un sito di pellegrinaggio molto venerato.

Non essendoci altri punti d’interesse la città è visitabile anche in un giorno soltanto, fortunatamente è collegata con la stazione ferroviaria che ci consente di raggiungere qualsiasi altro posto della Puglia.

 

Vuoi aiutarci a preservare il nostro patrimonio artistico e culturale? Iscriviti alla nostra COMMUNITY!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *