Formentera è famosa principalmente per le sue spiagge da sogno ma in quest’isola è possibile trovare molto ma molto di più!

Vi avevo già parlato di Formentera illustrandovi le spiagge più belle presenti sull’isola. Oggi invece andremo a scoprire la storia e la cultura che quest’isola ha da offrire perchè per molti, pultroppo, Formentera rimane unicamente una meta turistica marittima.

Formentera non solo mare. Formentera è molto di più.

Come ogni angolo di questo pianeta anche l’isola di Formentera ha vissuto la sua storia ed ancora oggi ne troviamo qualche ricordo tra monumenti storici e musei.

Se avete scelto quest’isola come prossima meta delle vostre vacanze non fermatevi ad osservare le belle spiagge, ma armativi di tanta voglia per scoprire la sua storia. Le attrazioni turistiche a Formentera da non perdervi sono quelle che vi elencherò qui sotto:

  • Chiesa di Sant Francesc Xavier

La troviamo nella capitale, fu costruita nel 1738 e presenta una struttura completamente atipica per essere una chiesa. Le mura sono molto spesse non presentano finestre e la porta d’ingresso è ricoperta di lastre di ferro. Fu costruita per difendere l’isola dai nemici ecco perchè presenta una struttura totalmente atipica.

  • Sa Tanca Vella

Sempre all’interno della capitale troviamo Sa Tanca Vella, cappella romanica. Anche qui troviamo un architettura del tutto atipica, semplice nella sua costruzione e senza alcun ornamento. Venne edificata nel 1336 in onore di Santa Maria.

  • Museo Etnografico 

Situato sempre a Sant Francesc troviamo il Museo Etnografico. Vi consiglio di non perdervelo se volete apprendere di più sulla storia, usi e costumi dell’isola di Formentera perchè è proprio tutto quello che troverete al suo interno.

  • Castello Romano di Can Blai

Un castello fortezza costruito dai romani a difesa dell’isola, fu costruito intorno al IV a.C. anche se però non venne mai ultimato del tutto. Ad oggi ne rimangano solo i resti che è possibile visitare allontanandosi dalla strada principale Savina porta a la Mola.

  • Monumento Megalitico Ca na Costa

è il più importante sito storico presente nelle isole balneari non che il più grande. Non è possibile avvicinarsi ai resti perchè protetti da una recinto ma è comunque possibile visitarli. Si trovano a Nord di Es Pujos e risalgono circa a più di 2 mila anni fa.

  • Le torri 

Altro reperto storico dell’isola sono le torri erette durante il XVIII secolo. 4 torri ( Torre de Gorroveret, Torre de la Gavina, Torre de Punta Prima, Torre de Pis des Català) che si trovano in punti differenti dell’isola e furono eretti per proteggerla.

  • I Fari

Da qui sarà possibile gustare di panorami emozionanti sopratutto se sceglierete di recarvi nel prime ore della mattina o al calar del sole per gustarvi un alba o un tramonto spettacolare. All’interno dell’isola ve ne sono 3 Far de La Mola, Far de Barbaria e Far de la Savina sorgono in tre punti differenti ma facilmente raggiungibili.

  • I Mulini

Altro punto interessante sono i Mulini a vento che possiamo trovare tra le strade di Formentera, qui potremo osservare un classico mulino a vento che fu realizzato il XVI secolo grazie all’influenza di quel periodo dei Paesi Bassi. Proprio grazie a questi Mulini e alla produzione abbondante e continua di farina Formentera è anche conosciuta come la terra del grano.

  • Grotta Cova d’en Jeroni

La Grotta Cova d’en Jeroni è situata a circa 6 chilometri dalla strada principale dell’isola. Fu scoperta per puro caso dal proprietario di un bar che per scavare un pozzo d’acqua si imbatte in questa grotta divenendone proprietario e creando un punto d’interesse turistico. Ancora ad oggi è privata ed è accessibile ai turisti per ammirare stalattiti, minerali e stalgmiti.

  • Grotta Grande

Questa grotta è raggiungibile a piedi, la caratteristica di questa grotta è che si affaccia sul mare. Ma è anche una meta per festaioli di ogni età è infatti la location preferita dell’isola per organizzare rave e feste.

  • Grotta de Barbaria

Situata al di sotto del Faro. Il suo interno vi stupirà grazie all’incredibile gioco di luci che regala al visitatore.

COME ARRIVARE SULL’ISOLA?

L’isola è accessibile soltanto via mare e non dispone di un suo aeroporto per raggiungerla dall’Italia è perciò necessario prendere un aereo che vi porti o a Ibiza o a Barcellona da qui poi prendere uno dei traghetti. Fortunatamente sopratutto se scegliamo come meta di transito Ibiza, i voli aerei duranti la stagione estiva vengono intensificati proprio per consentire a tutti di raggiungere le varie isole, tra cui Formentera, in tutta comodità.

Sul web è possibile trovare molte offerte vantaggiose con diverse compagnie aeree low cost che vi portino a destinazione ma se non avete idea di quale sito scegliere per acquistare il vostro volo vi consiglio di cliccare qui!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *