Praga? Mi sono ritrovata a Praga distrattamente, per lavoro e per uno striminzito week end.
Non mi piace viaggiare così, specialmente in luoghi dove vado per la prima volta quindi, quasi infastidita, ho cercato di capire questa città come meglio ho potuto.

Confesso di aver incontrato, quasi subito, il fascino di questo luogo, quasi magico, passeggiando sul Ponte Carlo. Le sue statue mi hanno catapultato nella parte bohèmienne della città, Mala Strana: mi ha “accolto” una lunga strada verso il Castello. 

Sono riuscita a strappare del tempo da dedicare alla parte vecchia e, nella piazza della Città Vecchia, ho ammirato la bellezza dell’Orologio astronomico a lato del Municipio. Mi sarebbe piaciuto dedicare più tempo alla visita di alcune parti di Praga che sicuramente meritano: le due chiese dedicate a San Nicola oppure il Ghetto, per citarne alcune.

La fortuna ha voluto che capitassi a cena in un luogo molto particolare della parte nuova della città: il ristorante nella Casa Danzante. E’ un palazzo con uno stile costruttivo originalissimo soprannominato anche Ginger e Fred ricordando, appunto, una coppia di ballerini. Credo che questo l’edificio ospiti anche degli uffici e, per un attimo, ho invidiato il panorama si può ammirare dalla scrivania di chi lavora lì!

Probabilmente il fatto di aver poco tempo da dedicare a questa elegante città ha fatto in modo che io sfruttassi a pieno ogni minuto, ogni istante. Sono convinta che ciascun dettaglio, pur piccino che fosse, ha trovato spazio nella mia memoria per essere conservato come in uno scrigno segreto. Tutto questo ha portato alla promessa di tornare per dedicare più tempo ad una capitale mittel-europea ricca di fascino. Sicuramente vorrò avere anche occasione per assaporare del buon cibo e fare ottimo shopping. Ebbene sì: ho avuto il tempo di portarmi a casa una simpatica “streghetta su una scopa” fatta a mano ed un piccolo cuscino blu con un cameo verde scuro particolarissimo… per i cristalli ed altro dovrò “proprio” tornare!

A presto Praga!

 

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *