Meta ideale per le vacanze estive (e non solo) l’isola di Capraia è distante solo pochi km dalla Corsica e da Livorno.

Capraia ogni anno offre numerose occasioni di intrattenimento per famiglie e turisti in cerca di un’oasi di pace a contatto con la natura.

L’isola fa parte dal 1996 del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano  e vanta di alcune specie endemiche rarissime oltre ad essere l’unica isola di origine vulcanica di tutto l’arcipelago.

E’ possibile godere delle meraviglie della natura organizzando qualche escursione nell’entroterra oppure facendo un giro in barca lungo le coste rocciose dell’isola, ricche di grotte e insenature.

Cosa non perdere:

  • Un’escursione presso la Cala Rossa nell’estrema punta sud, dove è ancora visibile metà dell’antico cono vulcanico che si specchia nelle acque cristalline.

  • Una visita alle quattro torri costiere costruite dalla Repubblica di Genova dal XVI al XVIII sec. come strutture difensive contro i saraceni.

Altro baluardo difensivo costruito dai Genovesi è il Forte San Giorgio, che domina il porto del paesino di Capraia, l’unico paese di tutta l’isola.

Feste da non perdere:

Sull’isola, durante tutta la stagione turistica, si svolgono le principali manifestazioni e attività di intrattenimento:

  • il Festival del Camminare in cui è possibile assaggiare i prodotti tipici dell’Arcipelago Toscano,
  • la Festa dell’Assunta il 15 agosto,
  • la celebre Sagra del Totano che chiude simbolicamente la stagione turistica e dove è possibile assaggiare questo mollusco cucinato nei modi più disparati presso gli stand dei ristoranti locali. L’affollata manifestazione si apre con la spettacolare gara di pesca a due categorie (terra e mare) e si chiude con la tradizionale pesatura dei totani sulla banchina del porto.

Specialità gastronomiche:

E’ inutile aggiungere che le specialità gastronomiche offerte da questo territorio sono rappresentate dai piatti a base di pesce freschissimo: dalla zuppa di pesce, al dentice al forno, agli spaghetti alla granseola….

L’isola produce anche :

  • del miele millefiori molto pregiato e profumato
  • le marmellate di mirto
  • i limoni
  • le more
  • i fichi
  • i liquori a base di essenze della macchia mediterranea (mirto, amarene, finocchietto…)
  • i formaggi tipici a base di latte di capra
  • le spezie
  • i vini locali come il Palmazio, ottimo bianco fresco da abbinare con piatti a base di pesce, oppure  il Cristino ed il Rosa della Piana entrambi prodotti dal vitigno aleatico

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *