Al GAM MILANO si sta per chiudere la mostra “100 anni. Scultura a Milano 1815-1915”, che precisamente chiuderà il 03 dicembre 2017.

Ancora pochi giorni e la Galleria d’Arte Moderna di Milano chiuderà la mostra “100 anni. Scultura a Milano 1815-1915” a visitarla per noi è andata la nostra autrice Maria Grazia Sartirana del sito Goditilavita.it.

Questa mostra è stata aperta lo scorso 23 marzo e in questi mesi ha ospitato migliaia di visitatori che hanno potuto godere di opere d’arte che fino a poco fa erano del tutto nascoste.

La mostra “100 anni. Scultura a Milano 1815-1915” raccoglie una selezione delle opere più importanti.

Sono state restaurante e presentate al pubblico delle varie collezioni del GAM MILANO ma anche dell‘Accademia e della Pinacoteca di Brera.

Queste opere erano ospitate in depositi  in attesa di restauro e la mostra ha rappresentato per la Galleria d’Arte Moderna di Milano un incredibile traguardo.

Questa mostra ha concesso infatti il restauro e la tutela di gran parte del patrimonio scultoreo del GAM MILANO, delle ben 94 sculture appartenenti alla Galleria ed ospitate nei depositi sono state restaurate ben 62 statue.

62 statue messe a disposizione dei turisti, dei visitatori e di tutti gli appassionati d’arte che hanno potuto gustare una mostra particolare.

Visitare questa mostra vi porta alla scoperta, attraverso un percorso collegato con le altre sale all’interno del museo, degli artisti e delle vicende che segnarono il movimento artistico italiano lombardo tra l’Ottocento ed il Novecento.

“100 anni. Scultura a Milano 1815-1915” si apre infatti con una selezione di sculture create a prova “concorso” dai maestri e dagli allievi dell’Accademia briandese.

Fino ad arrivare al punto clou della mostra che ci presenta le opere, le sculture e gli artisti che hanno fatto della loro arte la loro fortuna, realizzando lavori che gli fornirono una rilevante fama in quell’epoca.

La mostra sarà aperta ancora fino al 03 dicembre non potete perciò lasciarvi sfuggire l’opportunità di visitarla ed ammirarla in tutto il suo splendore!

Ringraziamo la nostra Maria Grazia Sartirana per averci dato la possibilità di scoprirla!

 

 

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *