Scappiamo un attimo dai nostri racconti sud americani per tentare di entrare un po’ nello spirito natalizio.

Quale viaggio vi fa pensare al Natale?

Tra freddo, letterine per babbo natale, mercatini colorati, preparazione di cenoni e pranzi che ci inchioderanno al tavolo per giorni interi, io non riesco a non tornare con la mente ad un viaggio fatto diversi anni fa.

La Lapponia.

Si tratta della parte Finlandese a due passi dal Circolo Polare Artico, terra di meravigliose aurore boreali, rigidissimi e lunghissimi inverni che toccano tranquillamente i -30 gradi, soli di mezzanotte, ma soprattutto, terra di Babbo Natale!

Quando andare?

Non esiste un periodo giusto per conoscere la Finlandia settentrionale.

Esiste la Lapponia d’inverno, magica per i suoi paesaggi innevati da mesi di neve, laghi ghiacciati e aurore boreali, e la Lapponia d’estate, famosa per i suoi soli di mezzanotte e le foreste smeraldo.

Per raggiungerla bisogna fare scalo ad Helsinki e prendere un altro aereo per Rovaniemi, Ivalo (punto più vicino al circolo polare artico), Kemi o Kittilä.

Personalmente ho visitato questo luogo incredibile in inverno e, freddo polare a parte, è un’esperienza magica, che consiglierei a tutti soprattutto nel periodo natalizio.

Ovviamente dopo avrete bisogno di vacanze di sole, caldo e mare!

In inverno in Lapponia si respira la magia, l’aria è così fredda che si cristallizza, creando perfetti minuscoli fiocchi di neve che, nelle poche ore di luce, potrete vedere brillare al sole.

È come stare dentro un cartone Disney o una palla di vetro con neve e brillantini.

Se andate a Rovaniemi potrete vivere la vera magia del natale: conoscere Babbo Natale e le sue renne e perché no, lasciare direttamente la vostra letterina.

La notte potrete avere la fortuna di vedere lo spettacolo naturale dell’aurora boreale e, di giorno, ci sono diverse attività da non perdere.

Potrete sciare, andare con lo slittino, entrare in veri e propri igloo, mangiare in un ristorante completamente fatto di giaccio, rilassarvi nelle tipiche saune finlandesi.

 

Potete prenotare una notte in un igloo extralusso completamente di vetro in mezzo al bosco.

In questa stagione si possono vedere incredibili paesaggi, le foreste innevate e le mitiche renne attraverso escursioni in motoslitta, o.. signori e signore guidando la slitta con gli Husky!

Per gli amanti degli animali vorrei rassicurare, gli animali vengono trattati bene, sono tenerissimi e allegri, con una gran voglia di guidare le slitte.

Per me è stata un’esperienza inverosimile, avevo visto tante volte Balto, e incredibilmente ci ero finita dentro. La slitta, i cani velocissimi, i paesaggi che scorrono, il fretto che punge il naso e la neve che luccica sotto i raggi del sole.

Babbo Natale alla fine è un po’ l’emblema della magia, del concedersi di desiderare, della necessità di evadere dalla durezza della vita per immergersi in una realtà che sembra superare spazio e tempo, regalando la quiete.

Allora non serve neppure arrivare necessariamente a bussare alla sua porta, basta respirare i suoi luoghi per trovarlo e credere ancora che tutto è possibile.

I cieli oscuri possono improvvisamente infiammarsi di colori e l’aria brillare.

La Lapponia è, forse più di Dinsey Land, il luogo dove le favole diventano realtà.

  • Reply alessandra dicembre 23, 2017 at 10:58 am

    Quanto mi piacerebbe fare un viaggio così, anche se sono moltoooo freddolosa
    http://www.alessandrastyle.com

    • Reply Chiara Amerighi gennaio 10, 2018 at 10:08 pm

      Ciao Alessandra anche io sono freddolosa e amo alla follia il caldo e il mare, ma una volta nella vita devi farlo! è come quando ti alzi la mattina presto e pensi “dai letto che stasera ci rivediamo”, uguale con la Lapponia.. nel mentre pensa al prossimo viaggio al caldo e sulla spiaggia! 🙂

    Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *