A Firenze arriva una mostra incredibile ” Utopie Radicali ” e per noi è andata a visitarla la nostra Marina Lo Blundo!

Ed eccoci qui a raccontarvi un altra delle nostre esperienze sul territorio italiano. L’Italia è la casa dell’arte e Firenze è chiamata la capitale del rinascimento italiano, questa volta però questo capoluogo ci stupisce presentandoci una mostra tutta differente: Utopie Radicali.

A visitare la mostra Utopie Radicali è andata per noi la nostra Marina Lo Blundo di Maraina in Viaggio. Per noi Marina è un elemento fondamentale tra i nostri autori, una appassionata di viaggi e amante dell’arte che ogni mese ci regala il suo punto di vista sui viaggi.

La sua capitale di nascita Firenze, anche se attualmente sta cambiando città. Ed è proprio nella Firenze che tutti conosciamo come la capitale del rinascimento che si è svolta la mostra Utopie Radicali.

Questa mostra è davvero particolare, di fatti stona completamente dal panorama fiorentino e ci offre una prospettiva sull’arte contemporanea in particolar modo degli anni 60 e 70 del nostro secolo.

La mostra si pone come obiettivo di mostrare l’arte ai giorni nostri. Una forma d’arte completamente differente da quella che siamo abituati a vedere. Un arte completamente nuova ed insolita.

Utopie Radicali racchiude dentro di se diverse opere di artisti del calibro di Gianni Pettegna, Superstudio e Archizoom. Tutti artisti che interpretano l’arte in modo differente ed insolito rispetto a ciò che siamo abituati a considerare arte.

Già soltanto questo vi fa capire quanto può essere particolare questa mostra. Ma essa ci mette anche di fronte all’effettiva rivoluzione artistica che ha segnato quei decenni e lo sviluppo artistico. Una rivoluzione di pensiero, forma ed esposizione che si percepisce varcando Palazzo Stronzi ed entrando nella mostra.

Palazzo Strozzi ospita Utopie Radicali: un nuovo modo di vedere il mondo.

Tutto questo ci viene esposto in un mix di forme d’arte che possono essere visive, narrative, d’arredamento, di design e performance che portano il visitatore a vedere il mondo sotto un altro punto di vista. Ci accompagnano in un viaggio utopico alla scoperta del cambiamento del pensiero artistico che avvenne a Firenze poco dopo la seconda meta del 900.

La mostra è stata prodotta ed organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi, Fondazione CR Firenze e Osservatorio per le Arti Contemporanee sarà visibile fino al 21 gennaio 2018, non fatevela scappare!

Scoprirete come pochi artisti abbiano scelto di rompere le regole e di creare una corrente artistica del tutto differente ed innovativa.

Per l’acquisto del biglietto potete rivolgervi direttamente al sito di Palazzo Strozzi.

Vi lasciamo alle foto scattate dalla nostra Marina :

 

 

 

 

 

  • Reply van gezilecek yerler dicembre 31, 2017 at 7:26 pm

    Un grande articolo. grazie
    Felice anno nuovo
    nerede.blog

  • Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *