Il Lago di Bolsena è il bacino vulcanico più esteso d’Europa e si trova in provincia di Viterbo.

Qui si sono succedute le civiltà villanoviana, etrusca e romana. Nelle vie dei borghi intorno al lago sono evidenti i segni del periodo medievali.

Il lago di Bolsena in inverno, appare come un luogo alquanto misterioso, avvolto da una fitta nebbia che rimane sospesa sopra le sue acque.

D’estate invece, quando il sole “brilla”, riesce ad ammaliare come il “canto di una sirena” ogni singolo visitatore, mostrando le sue forme ed i suoi  colori intensi, sorprendenti e vivaci.

Il lago di Bolsena e le sue isole stregate

L’isola Bisentina e l’isola Martana, entrambe di proprietà privata, sorgono al centro del lago di Bolsena, e rappresentano i resti di un antico cono vulcanico.

Isola Bisentina

Il suo nome deriva da Bisentium, antico centro di origine etrusca fondato sulla sponda di fronte del lago. Lunga 700 metri e larga 500, è caratterizzata da una flora molto rigogliosa.

A rendere speciale quest’isolotto, è la leggenda che vi aleggia intorno, secondo cui nelle sue viscere si nasconderebbe un passaggio segreto al regno sotterraneo di Agarthi (mondo sotterraneo nelle più profonde cavità della terra, dove abitano esseri sovrannaturali, conoscitori delle arti magiche e Verità Supreme incontaminati dal Male).

Ad esempio, si dice che ve ne siano alcuni nella foresta amazzonica, in Brasile, in Siberia e nel grande deserto del Gobi in Asia centrale. Anche l’esoterico Egitto custodirebbe un ingresso tra le zampe della famosa Sfinge nella piana di Giza. Il varco di accesso in Italia, invece, si troverebbe proprio sull’isola Bisentina nel lago di Bolsena, luogo sacro per il popolo degli Etruschi.

Pur se disabitata, è aperta al pubblico e la si può visitare accompagnati da una guida, imbarcandosi su un battello dal porticciolo di Capodimonte.

Isola Martana 

Ha un’altezza massima di 375 mt ed una superficie di circa 10 ettari. Prende il proprio nome dal vicino paese di Marta situato di fronte, si presenta piccola e con un aspetto selvaggio.

Quest’isola è ricca di storia millenaria e memorie illustri. La leggenda vuole che sull’isola siano custodite le spoglie di santa Cristina, con l’intenzione di evitare che cadessero preda dei barbari. Sull’isola, proprietà privata e non visitabile, si trovano una palazzina padronale stile liberty, i resti di un convento (francescano) e del castello tardo medievale dove fu segregata e fatta uccidere dal cugino Teodato nel 535 d.C Amalasunta, regina dei Goti e figlia di Teodorico Re degli Ostrogoti.

Cosa visitare e cosa vedere: I borghi più belli del lago di Bolsena

Questo lago appare come un vero e proprio mosaico di attrazioni naturalistiche, storiche, turistiche e culinarie, che permettono di godersi e immergersi in uno dei luoghi più belli del Lazio.

Anche i dintorni del lago di Bolsena, caratterizzati da borghi tipici della Tuscia viterbese, suscitano grande interesse e passione. Troviamo La cittadina di Bolsena che in gran parte si affaccia sul lago, essa possiede splendidi scorci paesaggistici e un borgo medievale con una magnifica rocca.

Più a Sud troviamo il piccolo centro di Marta e a poco più di 2 km sorge Capodimonte, situato in una splendida posizione panoramica. Invece più a est, distanti dalle rive, troviamo centri storici rilevanti dal punto di vista turistico e storico come Montefiascone, Valentano, la famosa Civita di Bagnoregio. A circa 4 km più a Nord del lago si innalza il bellissimo borgo di Grotte di Castro. Per finire possiamo raggiungere la suggestiva Gradoli a soli 6 km dalle rive del lago circondata da boschi e da una rigogliosa vegetazione.

Gli itinerari

Il lago di Bolsena offre una miriade di itinerari di carattere naturalistico storico e culturale che arricchiranno le vostre gite e vacanze.

Sono presenti negozi curati e luoghi dove perdersi tra libri, conferenze e degustazioni. Come il suggestivo “Libr’osteria” un posto magico nella cittadina di Bolsena dove si può leggere degustando buon vino biologico.

All’insegna di una gustosissima cucina locale

Puoi trovare pizzerie, trattorie, e ristoranti  dove trovare cibo di ottima qualità. In più presso le pescherie locali e persino presso qualche pescatore in rientro da una giornata di lavoro è possibile acquistare del buonissimo pesce fresco d’acqua dolce tipico del lago, come il coregone, la tinca, il luccio ed il lattarino. Se volete gustare le specialità del lago potete fare una piacevolissima sosta presso il ristorante “Riva Blu” sulle sponde del lago nella cittadina di Capodimonte che offre il meglio della gastronomia locale in un ambiente accogliente e familiare.7

Preferisci la terra ferma o l’acqua? Nessun problema!

Sul lago di Bolsena puoi trascorrere una vacanza meravigliosa all’insegna del relax e del divertimento. C’è un’ampia scelta di attività tra cui i classici sport d’acqua come la vela, la pesca, il nuoto, e il subacqueoInoltre si possono praticare divertenti attività come la Mountain bike, il Trekking, l’Equitazione ed il Tennis. Si può ammirare la bellezza del lago anche andando in barca e fare un giro panoramico mozzafiato. In questi luoghi incontaminati puoi riscoprire davvero il valore della semplicità e dei piccoli piaceri della vita. E’ un itinerario tra storia, natura, poesia per grandi e piccoli dove è presente un continuo variare di tinte e insieme a loro di emozioni. 

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *