Quando dici Romania a cosa pensi?

Che la Romania sia, ancora oggi, una meta abbastanza sottovalutata è innegabile ed è, a mio avviso, anche molto ingiusto!

Del resto, si tratta di una meta accessibile e, soprattutto, assolutamente low cost. Questi sono due plus che non dovrebbero mai essere sottovalutati. Inoltre, si tratta di un territorio eterogeneo, che custodisce anche dei veri e propri tesori, a cominciare dalla capitale Bucarest, passando per la Transilvania, nota per il mito del conte Dracula, per le città di Cluj-Napoca TimisoaraCraiova e molte altre ancora.

Cosa non perdere in Romania

Proprio per questo motivo, cerchiamo di capire insieme cosa non si dovrebbe perdere in Romania. La nazione è abbastanza grande e, come detto, variegata. La capitale è Bucarest, una bellissima capitale europea che, però, in molti non conoscono.

Si tratta di una città bella da vedere e da vivere, piena di attrazioni ma anche di divertimento. Insomma, di certo non ci si annoia e se si unisce anche il fatto che la cucina rumena è a dir poco ottima, il quadro è completo.

Il Parlamento

Chi arriva in città (c’è un aeroporto molto grande a soli a 16 km dal centro, in località Otopeni), non può perdersi una visita al Parlamento rumeno, che ha una sua storia ed è tra gli edifici più grandi del mondo. Naturalmente, se si pensa a Bucarest, si pensa anche alle Terme, che si trovano sempre in località Otopeni, e che da sole valgono un viaggio! Un vero e proprio paradiso di relax e divertimento, adatto sia a grandi che a piccini.

Cos’altro?

Cos’altro fare a Bucarest? Tantissime cose. Potrei elencarne qualcuna, ad esempio. Di sicuro, imperdibile è il centro vecchio della città, bellissimo e pieno di storia. L’Antica Corte del XV secolo, ad esempio, è nota per la statua di  Vlad l’Impalatore, conosciuto anche come Dracula, ma questa non è l’unica attrazione. C’è anche il bellissimo e stupefacente Monastero di Stavropoleos, costruito nel XVIII secolo. Se siete in zona, non potete perdere Caru cu Bere, una delle birrerie più famose e antiche di tutta la città: si potranno gustare piatti della tradizione e bere delle ottime birre, il tutto a dei prezzi assolutamente convenienti!

Se si ama il relax, allora Parco Cișmigiu è la meta ideale, soprattutto durante la bella stagione. Questi sono solo alcuni esempi. Il mio consiglio? Perdetevi tra le strade della città e visitatela in lungo e in largo.

La Transilvania

Ma non solo Bucarest tra i miei consigli. Come detto, anche la Transilvania è una meta da visitare, famosa per Dracula, ma anche tutta da scoprire.

Visitare, poi, le città di Cluj Napoca Timisoara (che è stata scelta per essere una delle capitali europee della cultura nel 2021), potrà dare un quadro generale di una nazione che non aspetta altro che essere apprezzata come merita.

I papanasi e i mici

Altre chicche? Anche qui ce ne sarebbero tantissime, ma ne voglio indicare due: i papanasi e i mici.

Di cosa si tratta? Di bontà culinarie! I papanasi sono dei dolci da leccarsi i baffi: nello specifico, si tratta di un dessert fatto con il formaggio dolce, panna acida e  marmellata. Una goduria che può essere sia fritta che al forno. Da non perdere. I mici, invece, sono una specialità di carne. Sono dei salsicciotti di carne speziata e solitamente serviti alla griglia. Unici nel loro genere e molto gustosi. Il tutto, naturalmente, si mangia innaffiandolo con dell’ottima birra.

Allora, pronti per partire? La Romania vi aspetta!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *