L’Olanda, si sa, è il Paese dei mulini a vento. Se siete curiosi di vederli, magari circondati da un’atmosfera bucolica e d’altri tempi, sappiate che esiste un luogo dove tutto sembra rimasto come un tempo. Si chiama Zaanse Schans ed è un villaggio a breve distanza da Amsterdam. Nonostante la vicinanza alla città, qui sembra di essere fuori dal mondo. Il paesello è piccolo, sonnacchioso; in giro si incontrano soltanto i turisti che lo attraversano per vedere i mulini e gli studenti in bicicletta che tornano da scuola. Oltrepassato un ponte, però, si entra in quello che possiamo definire un museo all’aperto, che si visita senza biglietto e con un paio di scarpe comode.

Nel paese dei mulini

A farsi notare sono subito i mulini a vento, che svettano in fila in riva all’acqua. Dal 1300 in poi furono costruiti moltissimi mulini in questa zona, sfruttati per macinare la farina e le spezie, i semi di cacao, le olive e anche le pietre con cui furono costruiti i palazzi di Amsterdam. Fu la diffusione dei motori a vapore a causare la decadenza dei mulini, che cominciarono a scomparire velocemente. Gli ultimi rimasti sono stati conservati per mostrare alle nuove generazioni un pezzo importante della storia olandese, e bisogna ammettere che è stato fatto un ottimo lavoro. Anche se tutto sembra a misura di turista, non si ha l’impressione di trovarsi in un luogo “finto”, ma nella pace della campagna. Tornano in mente romanzi come Pattini d’argento e i quadri dei pittori fiamminghi.

Botteghe, zoccoli e formaggi

All’ombra dei grossi mulini di Zaanse Schans sorgono le caratteristiche casette che ospitano negozi e caffetterie. Entrando nei diversi edifici, scopriamo la vecchia bottega che vendeva il caffè, le spezie e le farine; la fabbrica degli zoccoli; il caseificio. I curiosi possono fermarsi a guardare come venivano costruiti gli zoccoli di legno tipici dell’Olanda, mentre i golosi si divertiranno ad assaggiare i formaggi locali. È un posto che attira molti visitatori, quindi bisogna aspettarsi di trovare gruppi e famigliole che vagano tra i negozi, soprattutto nella bella stagione. Ma il villaggio vale davvero una visita, se non altro per respirare l’atmosfera placida e rilassante della campagna.

La fabbrica di cioccolato

A dire il vero, nel paese si respira un intenso profumo di… cioccolato. A Zaanse Schans, infatti, ha sede una grande fabbrica di cioccolato che si costeggia nel breve tratto a piedi dalla stazione ai mulini. L’aroma sprigionato accompagna lungo tutto il percorso, rendendo impossibile resistere all’assaggio di una cioccolata calda nella cioccolateria del villaggio. Se ogni luogo ha un profumo, Zaanse Schans senza dubbio sa di cacao.

COME VISITARE IL VILLAGGIO

Zaanse Schans si raggiunge da Amsterdam con il treno (20 minuti) oppure con il bus 391 (40 minuti), entrambi in partenza dalla stazione centrale. Scendere nella stazioncina di Zaanse Schans è come attraversare il confine tra la realtà e un libro illustrato. Una breve e piacevole camminata porta al villaggio: case nel verde, botteghe, canali, mulini, pecore che pascolano nel prato. Un quadro idilliaco che, probabilmente, è lontano dalla dura realtà quotidiana di un tempo e più simile al paesaggio di una fiaba. Ma affascina proprio perché fa dimenticare lo stress e la velocità della vita moderna.

Per visitare il villaggio e le botteghe non si paga il biglietto, richiesto invece per entrare nei mulini a vento. Un consiglio? Non andate a Zaanse Schans in un giorno di pioggia. Camminare nel fango con l’ombrello aperto toglie tutta la poesia.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *