centro di roma

Il centro di Roma è grande come un’altra città. Eppure è possibile, in poco tempo, fare un percorso perfetto, in grado di regalarci un pezzetto di eternità.

La metropolitana, sulla line A, mi porta proprio al centro di Roma, nel cuore della città eterna. Arrivo, scendendo alla fermata “Spagna” proprio in piazza di Spagna, è da lì che parte la mia passeggiata, alla scoperta dei violini e delle musiche soavi che spesso vedo nei film.

Piazza di Spagna

In superficie, percorrendo una breve vietta, si viene proiettati subito sulla piazza, con la sua barcaccia e la meravigliosa scalinata di Trinità dei Monti. In primavera è facile trovare la scalinata ricoperta di fiori bellissimi, colorati, soprattutto di rosa, che danno a quel pezzo di storia una vita nuova. La gente che affolla quegli scalini è stanca ma felice. Qualche carrozza ogni tanto attraversa la piazza, e turisti in sandali anche d’inverno vanno su e giù alla ricerca di quella Roma che anche loro vedono nei film.

Fontana di Trevi

Lasciandoci alle spalle Trinità dei Monti e percorrendo la piazza sulla sinistra attraversiamo via del tritone e quasi all’improvviso ci ritroviamo lei, la maestosa Fontana di Trevi. Piena di monetine questa fontana racchiude il desiderio di molti turisti di tornare nella città eterna, almeno… ancora… una volta nella vita.

Piazza di Pietra

Lasciandoci a sinistra Fontana di Trevi, percorrendo via delle Muratte e attraversando via del corso ci ritroviamo di via di Pietra che culmina con la bellissima Piazza di Pietra. Seppure sia piccola è una delle mie piazze preferite al centro di roma. Qui è possibile vedere il Tempio di Adriano, oggi usato principalmente per eventi e manifestazioni di carattere pubblico soprattutto.

Il Pantheon

centro di roma

Proseguendo per via dei Pastini arriviamo in un’altra piazza meravigliosa, Piazza del Pantheon. La cupola del Pantheon ha un grosso buco da cui si vede il cielo su Roma. Secondo la leggenda durante le pioggia romane da quel buco non entrerebbe nemmeno una goccia d’acqua. Qualcosa di vero c’è. Il buco durante le piogge crea un effetto camino, cosa vuol dire? Si tratta di un corrente ascensionale che porta le gocce a frantumarsi. In realtà se piove copiosamente l’acqua riesce comunque ad entrare anche se l’effetto è che piova molto meno. Tuttavia il pavimento ha dei fori di drenaggio che impediscono l’effetto “piscina”.

Piazza Navona

Salendo per via Giustiniani e attraversando Corso Rinascimenti ci ritroviamo nella piazza degli artisti di strada… che ormai purtroppo sono veramente pochi per via di una vecchia ordinanza del comune. Questo è un vero peccato. La piazza era in realtà, nella Roma antica, uno stadio. Giganteggia in questo bellissimo contesto la Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini, il Danubio, il Gange, il Nilo e il Rio della Plata.

Piazza del Fico e Via del Governo Vecchio

Dietro Piazza Navona c’è tutto un mondo che io adoro. Piazza del Fico, con il suo storico Bar del Fico e via del Governo Vecchio. Tutte quelle stradine che si intrecciano meritano almeno 15 minuti del vostro tempo. E non dimenticate una visita al Chiostro del Bramante.

 

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *