L’estate è un periodo dell’anno dove, purtroppo, il rischio di abbandono di animali è alto.

Per evitare questo e per viaggiare in totale relax con i nostri amici a quattro zampe o solo noi e saperli felici, vi porto a conoscere qualche consiglio utile.

VIAGGIARE CON I CANI: PRIMA DI PARTIRE

Come sapete o forse no, per viaggiare con il proprio animale domestico bisogna prima espletare qualche piccolo compito.

1.

  • Recatevi dal veterinario di fiducia per un check–up generale dell’animale; potrete così assicurarvi che l’animale è nelle condizioni di salute per affrontare il viaggio e potrete informarvi sulla situazione sanitaria del luogo di destinazione. I veterinari infatti, sono muniti di regolamento sanitario e di vaccinazioni presente in Italia e nel mondo. A tal fine, una visitina in più la consiglio per evitare problemi poi. Alcune vaccinazioni sono richiedono del tempo per vedere se l’animale è immune o meno a tale malattia.

2.

  • Portate con voi i documenti necessari per il viaggio (libretto sanitario correttamente compilato e aggiornato dal veterinario di fiducia), passaporto, necessario per viaggiare al di fuori del territorio italiano, documenti/certificati sanitari richiesti dal paese che visiterai. Per quanto riguarda il passaporto è opportuno richiederlo al veterinario dell’USL del proprio complesso sanitario. Si prende appuntamento e si paga un bollettino una volta fatta la visita. Quest’ultimo arriverà a casa.

3.

  • Preparate non solo la vostra valigia, ma anche quella del vostro fido, portando gli oggetti indispensabili per il suo benessere (cibo abituale/ farmaci abituali/giochi preferiti/indumenti familiari/guinzaglio/museruola/sacchetti igienici/lettiera). Magari chiedete al veterinario come creare un piccolo kit di primo soccorso da avere sempre a portata di mano.

4.

  • Se il vostro animale ha una natura ansiosa è bene concordare preventivamente con il veterinario la terapia migliore per alleviare i sintomi di un possibile malessere.  Abbiamo avuto l’esperienza di pulire l’auto dopo una giornata fuori casa. Ci ricordiamo di più quel momento che tutto il resto. Cosa dite? Non vorrete ritrovarvi nella nostra situazione suppongo.

5.

  • Informatevi correttamente sulle condizioni di trasporto previste per legge sul territorio italiano o al di fuori di questo, se si viaggia per mare, su gomma o si vola. Ogni compagnia aerea predispone di misure per il trasportino e per il metodo di volo dell’animale. Suggerisco di leggere attentamente il sito o di contattare anche 4/5 mesi prima in caso di problemi. Lo specifico perché non tutti i voli sono ammessi animali e vi è un limite per aereo. Trovare l’orario che concorda con la vostra vacanza è a volte difficile.

 

VIAGGIARE SENZA ANIMALI: DOVE LASCIARLI?

A volte la meta scelta non supporta attrezzatura adatta per poter ospitare l’amico a quattro zampe. Risulta così difficile da portare con sè ma, vi sono diverse soluzioni che potrete prendere in considerazione se volete che anche lui/lei si rilassi in vostra assenza. Insomma, una sorta  di vacanza alternativa.

1.

  • Strutture predisposte: vi sono in tutta Italia delle pensioni per animali. Lì potrete lasciare il vostro compagno peloso per il periodo della vostra vacanza. Molte poi sono dei veri e propri resort per animali: passeggio, nuoto, corsa sul prato insomma, più ne pensate più ne hanno. I costi variano a seconda del periodo, della scelta dei servizi. Se sapete già che dove andrete non sarà possibile ospitare il fido, vi consiglio di ricercare e prenotare anticipatamente.

2.

  • Pet-sitter: ai giorni nostri non solo gli animali sono considerati come figli, ma a volte anche meglio. Ecco quindi che oltre alla baby vi è anche la pet sitter. Le stesse caratteristiche della prima le ritroviamo nella seconda, con la differenza ovviamente che un occhio di riguardo in più ai cuccioli d’uomo viene data. Se conoscete qualcuno, il vicino possono rappresentare queste figure o, vi sono siti dove potete trovare persone che come lavoro si occupano proprio di questo. Specializzate anche nel soccorso medico di base e che possono accudire il vostro animale nei migliori dei modi.

Viaggiare con il proprio amico è un’esperienza bellissima e che consiglio di provare a tutti almeno una volta. Capisco però le esigenze a volte di non poterlo fare. Speriamo in un miglioramento sempre più ambio di strutture alberghiere sempre più al’avanguardia e, soprattutto, di persone openmind!

Siete pronti a partire? Avete controllato tutto? Prenotata la pet-sitter di fiducia?

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *