Helsinki

Un viaggio di lavoro a Helsinki?

Da quando è stata nominata Capitale Mondiale del Design nel 2012, Helsinki viene spesso associata al suo Design District. Ai negozi e le boutique con gli articoli di arredamento che lo popolano, così come ai pezzi esposti nell’Alvar Aaltomuseet e nel Design Museum.
I turisti non possono che inserire nella “To do list” queste tappe, per riempirsi gli occhi e i bagagli con le forme della creatività finlandese. C’è chi, invece, si trova in città per motivi di lavoro e ha solo poche ore per coniugare le esigenze di business alla voglia di scoprire la città. Come fare? Seguendo qualche piccolo consiglio per ottimizzare al meglio il tempo a disposizione.

La prima buona notizia è che lo stile lavorativo finlandese è fondamentalmente improntato sullo svolgere in modo produttivo le 8 ore in ufficio

che spesso possono anche iniziare piuttosto presto, in modo da poter avere tempo per i propri interessi e la famiglia. Questa caratteristica si traduce (oltre che in una spinta verso l’idea di tradurre il proprio curriculum in finlandese) in un punto a favore dei business traveller, in quanto permette di beneficiare di abbastanza tempo libero per scoprire Helsinki fuori dal lavoro.

Anche se sarà difficile riuscire a trovare dei musei aperti nel tardo pomeriggio, questo non preclude la possibilità di ammirare l’arte del posto.

La Cattedrale di Helsinki e le sue cupole verdi sono un punto di riferimento dal 1851. E’ incantevole tanto sotto la luce del sole quanto illuminata durante la sera. Nello stesso luogo si trova anche la Piazza del Senato, dominata dalla statua dello Zar Alessandro II. E’ impreziosita dalla presenza della casa più antica di Helsinki (Sederholm House), oggi adibita a museo della città, e di palazzi dall’architettura neoclassica. Poco distante è anche la Piazza del Mercato. Placida quando le bancarelle del mercato si ritirano, frenetico punto di incontro quando è in attività. Anche se è troppo tardi per fare acquisti, rimane comunque un luogo affascinante per respirare l’aria di mare e osservare le barche attraccate al molo.

A pochi minuti di cammino c’è la chiesa ortodossa Uspenski

Una chiesa dallo stile neobizantino caratterizzata da cupole d’oro che, per via della loro forma evocativa, si sono guadagnate il soprannome di “cipolle”. Se si riesce ad arrivare prima della chiusura, merita una visita a che la Temppeliaukio, una chiesa costruita all’interno di una collina di granito nel 1969 e oggi conosciuta con il nome di Chiesa nella Roccia. Dall’esterno probabilmente lascia indifferenti, ma all’interno si rivela in tutto il suo splendore grazie ai giochi di luce dati dalle vetrate della cupola.

Momento fondamentale di ogni viaggio, sia esso di piacere o di lavoro, è quello della cena.

Di giorno probabilmente si è troppo impegnati per gustare davvero il cibo, ma di sera ci si siede intorno alla tavola con la voglia di riposare e scoprire un altro aspetto della cultura locale. Davanti alla Cattedrale c’è un ristorante tipico dal menu fino all’arredamento: Savotta. L’atmosfera raccoglie l’ispirazione dalle caratteristiche più bucoliche della Finlandia, accogliendo gli ospiti in un contesto dall’arredamento semplice ma curato dove anche la divisa del personale rispecchia questo stile.

La cucina propone piatti della tradizione, fatti con materie prime locali provenienti sia dalle foreste che dai laghi, e proprio su questa suddivisione si basa la proposta gastronomica del ristorante.

Fra i piatti più particolari non si possono che citare la carne di renna accompagnata da mirtilli rossi e purea di patate e la carne di orso.
È importante ricordare che a Helsinki si pranza e si cena presto, rispetto agli orari italiani. Bisogna fare molta attenzione agli orari di chiusura dei ristoranti, per non correre il rischio di ritrovarsi a sgranocchiare qualche nocciolina presa dal minibar dell’hotel.

Perché non cogliere l’occasione per fare un po’ di team building?

Fare sleddog, ovvero la corsa con i cani da slitta, in una parco naturale finlandese può essere una buona idea per coniugare l’utile al dilettevole. Arctic Expedition propone corse sulla neve e sul prato insieme a dei simpatici e socievoli Siberian Husky all’interno del Nuuksio National Park Espoo, ubicato a circa 40 minuti di macchina da Helsinki. I pacchetti proposti sono differenti ed è possibile, previa prenotazione e disponibilità, vivere questa esperienza anche di sera. Il pacchetto da 3 ore inizia con la presentazione dei cani che traineranno le slitte e un briefing sugli atteggiamenti da adottare e non adottare durante la corsa, oltre che dalla necessaria vestizione con abiti termici se ci si reca sul posto nella stagione fredda. La corsa costeggia laghi e foreste, e include una sosta per cuocere sul fuoco salsicce (anche vegetariane), marshmallow e bevande calde prima di ripartire per il ritorno verso la base di partenza.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *