Strongoli Marina

Il mare a Strongoli Marina si spreca, si rovina, si lascia marcire.

Tutto questo in senso figurato, perchè su questa costa ionica della Calabria il mare è bellissimo, lo è a Strongoli Marina come in realtà in quasi tutta la regione, eppure il turismo praticamente non esiste.

Questo paesino della provincia di Crotone, che si divide tra la zona bassa, la Marina, e la zona alta, il centro storico, è una sorta di paesino fantasma. Popolato per lo più d’estate, quando gli abitanti del paese alto scendono giù per aprire le loro case al mare, oppure quando gli emigrati tornano, ha di bello il mare. Dire “solo” sarebbe riduttivo, perchè il mare è tanta tantissima roba. Un mare limpido, cristallino, nemmeno da illusione caraibica dell’acqua chiara, quella data spesso dai fondali bianchi, no, qui i fondali non sono chiari e l’acqua è uno specchio.

Oltre il mare?

Oltre il mare, e probabilmente il relax di famiglie e vecchietti, però a Strongoli Marina non c’è molto altro. Pochi bar, solo un vero e proprio lido, anche molto carino, aperto da qualche anno e che per un attimo ti dà la sensazione di essere lontano nel mondo.  Nonostante la spiaggia sia lunga svariati km il suo lungomare è di nemmeno 300 metri, è una sorta di balcone sul mare, ma quasi al suo stesso livello. Qui si concentra la vita serale di questo paesino, con due tre localini che la animano. Lui, il mare, rimane sempre lì.

La stella Michelin

Poi a pochi passi dal mare, nel primo entroterra di Strongoli Marina, c’è la sorpresa, una delle più belle per questa terra che fa sempre fatica in tutto. Lei si chiama Caterina Ceraudo ed è alla guida del Ristorante Dattilo. Giovanissima, classe 1987, allieva del 3 stelle Michelin Niko Romito, Caterina è l’eccellenza di questo territorio. Il ristorante ha una stella Michelin, che, a onor del vero, aveva già prima che Caterina arrivasse alla guida della cucina. Il ristorante della famiglia Ceraudo nasce nel 2003 in una magnifica oasi di pace immersa nella natura. Oggi Caterina, rispettando gli insegnamenti di famiglia e dello Chef Romito, tutti i giorni si impegna per tenersi stretta quella splendente stella Michelin.

 

 

 

Foto del sito Dattilo.it

La vacanza Low Coast

In tutti i casi, nonostante non ci sia molto altro che il mare, quello da solo basta per godersi una vacanza, con circa 7 km di spiaggia libera, del buonissimo cibo, e una qualità della vita altissima. Se poi vi capita di fare amicizia con gente del luogo allora avete fatto bingo! Occhio però, qui i pranzi durano dalle 5 alle 10 ore… e rischiate di non alzarvi da tavola tra il pranzo e la cena!

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *