Villa Litta

Un antico luogo di delizie…Villa Litta

Anche i Borromeo Visconti Litta erano dei gaudenti! Villa Litta di Lainate ne è un fulgido esempio e “La Vegia Tuntona” (sinonimo di perdizione e di vita peccaminosa) posta all’ingresso della galleria del Ninfeo presenta giochi d’acqua decisamente maliziosi, tutti gli schizzi ad altezza dalla vita in giù. Pensando che all’epoca la biancheria intima non era ancora stata inventata lascio a voi e alla vostra immaginazione il sollazzo che questi getti possono procurare.

È una gita che vi consiglio, è un monumento che vale davvero vedere. Io l’ho visitato di sera dove la magia della notte attizza la fantasia. Luogo di delizia per pochi eletti alla corte del Conte Pirro Visconti Borromeo e di incontri di artisti ed intellettuali dell’epoca.

Ma da dove arriva tutta l’acqua che serve a movimentare i giochi di Villa Litta

Neanche a dirlo entra ancora una volta il genio incontrastato di Leonardo da Vinci. Il genio con il suo inventar di ingranaggi azionati da traini animali, pompa l’acqua sotterranea in superficie, in un sistema di sfruttamento delle risorgive. Non dimentichiamo infatti che Milano è una piccola Venezia, interessante sapere come in una grotta i giochi fanno deporre uova d’oro alla gallina.

Beh non proprio, ma state in guardia perché dove un esperimento fallisce un altro è destinato alla riuscita e in questa Villa si comanda il tempo, in una profusione di verde, fiori preziosi e mosaici. Se poi uscendo si necessita di darsi un contegno e ricomporsi, niente paura bipedi, in piccole nicchie troverete degli specchi che vi daranno modo di rendervi nuovamente presentabili ahahah!

Non perdetevi la visita guidata a cura dell’Associazione Amici di Villa Litta vi faranno godere di un giorno o una sera davvero unici e inoltre contribuirete al sempre incessante lavoro di restauro.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *