Lisbona ( Lisboa in portoghese ) ha negli ultimi anni registrato un boom turistico che ha portato ad un cambiamento della città.

Come già accaduto in altri luoghi, il “boom” turistico, che certamente porta benessere, causa in parte anche la perdita di quella autenticità che rende un luogo “ unico “.

Per questo vorrei proporvi degli itinerari a piedi, talvolta tralasciati dalle guide turistiche,dove ancora potrete fare esperienza di una Lisboa autentica.

Alfama, Mouraria e Graça

Questi sono 3 quartieri centrali e storici della capitale portoghese, molto conosciuti ed antichi.

Nonostante siano molto turistici, è sempre bello passeggiare per le loro stradine bianche e perdersi per poi ritrovarsi. Inoltre avrete la possibilità di fare delle ottime fotografie con panorami degni di nota.

Partite a piedi dalla famosa praça do comercio e risalite fino ad arrivare in Alfama. Preparatevi ad andare in salita!

Passerete la Sè ( Cattedrale ) fino ad arrivare al famoso mirador de Santa Luzia: un bel balcone sul fiume Tejo.

Da lì, proseguendo, avrete già una bella vista su Alfama.

Continuando a risalire, arriverete anche al Castello, passando per viuzze bianche colorate da fiori e panni stesi.

Qua e là troverete piccoli bar, piccole taverne o le cosidette “ tascas “ cioè piccole trattorie con cibo tipico.

Partendo dalla famosa piazza rettangolare di Martim Moniz e risalendo le infinite scalette che portano in alto, potrete raggiungere sempre il castello da un lato. Risalendo le scalette dall’altro lato della piazza, arriverete al famoso largo da Graça che si trova vicino ad altri 2 miradouros veramente incantevoli: il miradouro de Nossa Senhora do monte ed il miradouro de Graça. Sostate qui e sedetevi sulle panchine o ai tavolini con un buon copo de vinho e tanta serenità di fronte ad una bella vista sui tetti del centro storico di Lisboa, il castello ed il fiume Tejo in lontananza.

Da qui riscendendo verso martim Monitz, passerete anche per il quartiere storico di Mouraria con le sue scalette e vie bianche.

Il fado

Il fado, questa musica melodica e densa di emozione, rappresenta una parte importante della cultura portoghese.

Ma come potremmo “spiegare” il fado ?

Un giorno chiesi al mio amico fadista Joao di spiegarmi cosa fosse il fado e lui rispose: “Tudo isto è fado!”

“Tutto questo, tutta la nostra vita è fado”

Tra tutte le definizioni che ho letto, questa è quella che secondo me più si avvicina alla realtà “In sostanza, il fado canta il sentimento, le pene d’amore, la nostalgia per qualcuno che è partito, la vita quotidiana e le conquiste. Gli incontri e gli abbandoni della vita sono, in fondo, un tema che non finisce mai di ispirare canzoni.”

Assistere ad uno spettacolo di fado, al di là che il genere piaccia o meno, è un’opportunità per ascoltare dal vivo della buona musica suonata da strumenti classici ed anche particolari come la viola portuguesa, la guitarra clasica e la guitarra portuguesa. Ricordate che durante la performance è proibito parlare!!!!

Ci sono diversi ristoranti e localini che fanno spettacoli di fado.

Io vi consiglio alcuni posti che ancora mantengono una certa autenticità e dove si esibiscono diversi fadisti. “ A tasca do chico “ in bairro alto ed in alfama “ a pulga “ .

Si tratta di piccoli locali quindi è sempre meglio prenotare.

Il Cristo Rei e la città di Almada

Prendete il “ barco “ per Cacilhas ed andate sull’altra sponda del fiume Tejo per la visita della famosa statua del Cristo Rei che si trova nella città di Almada.

La statua è ben visibile dal centro di Lisbona e si trova anche vicino al famoso ponte rosso “25 de Abril” che ricorda il ponte di San Francisco.

La statua del cristo Rei, il ponte rosso, l’azzurro del cielo e del fiume tejo con le sue barchette, sono proprio una bella immagine!

Una volta raggiunta l’altra sponda del fiume, potrete raggiungere la statua del Cristo Rei in autobus o a piedi.

Io consiglio di fare una piacevole camminata di 30 minuti circa, tra le strade della città di Almada.

Proprio fuori dalla stazione di cacilhas, vedrete già diverse tascas e ristorantini dove potrete mangiare dell’ottimo pesce fresco e cibo tipico, a prezzi modici.

Il percorso per raggiungere il Cristo Rei è segnalato.L’ultima parte è sempre in salita ma ancora una volta sarete ripagati dal panorama.

Una volta arrivati alla statua, in ascensore, potrete salire in cima alla costruzione dove è posto il Cristo Rei. Inoltre, avrete di fronte a voi un magnifico miradouro dal quale apprezzerete Lisbona ed il ponte 25 de abril.

Anche in questo caso, godetevi il meraviglioso panorama!

Jardim de estrela, Lapa e Santos

Da largo do Rato, salite verso il jardim de estrela; un bel parco con piccoli chiostri, un laghetto con le paperelle e tanti sentieri con panchine e spazi verdi dove sdraiarsi al sole.

Questo parco non è grandissimo ma è un luogo di pace dove nella bella stagione vengono organizzati anche eventi musicali.

Troverete anche gruppi di “velhotes” portoghesi che giocano a carte!

Dal Jardim de Estrela, scendete verso il basso in direzione fiume Tejo verso il quartiere Santos, passando per Lapa.

In questi due quartieri caratterizati da vecchi palazzi colorati o con azulejos, piccoli bar e tasquinhas, possiamo ancora entrare in una tasca e trovarci i portoghesi che guardano le partite di calcio o i vecchietti del quartiere che bevono un “copo de vinho” o un “cafezinho”. Questa è l’atmosfera portoghese che ci mostra il fascino vintage d’altri tempi di Lisbona!

Buon viaggio e buone vibrazioni!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *